C’è altro.

“Guarda, guarda lì…leggi il terzo.” La luce del primo pomeriggio fa sembrare Stresa una cartolina, con i suoi hotel da film che si affacciano sul lago tranquillo. I pullman sonnecchiano nell’attesa dei corridori ed è un bambino che, gironzolando con il papà, gli fa notare che il terzo nome scritto in bianco su blu nell’elenco…

Continua a leggere