Ronde Van Vlaanderen 2018 | PHs

[📷 GALLERY] Il rumore che fanno le biciclette sul Kwaremont è come quando batti i denti per il freddo, un tamburo, un trita ossa che poi, alla fine, è quello che è. Passano incredibilmente volando e soffrendo, sparsi come costellazioni nel vento che frusta uno dei muri leggendari di qui, un rave sperduto nella campagna dove…

Continua a leggere

Heart-beat

A un soffio, nella canalina a fianco della transenna come equilibristi, tutta la polvere negli occhi che si alza in nuvole come segnali di fumo da un luogo sacro a un altro luogo sacro. La schiena del muro è asciutta, taglia in due il fango della campagna che la pioggia ha impastato la scorsa notte…

Continua a leggere

Nuvole

Le nuvole sono bianche come spumiglie e appena grigie sopra le case di campagna con i tetti spioventi e i mattoncini rossi. Scorrono dal finestrino, con i loro campi tranquilli, di quel verde che è così verde solo quando ha smesso di piovere da poco. Screzi di azzurro. Nuvole sopra il Belgio che rivedo dopo…

Continua a leggere

Flanders 100 | La corsa

Bruges è ancora grigia di pioggia, le case si specchiano nel canale immobile. Una scia di tre papere si porta via quell’immobilità per un momento. Dalle vetrine dei caffè si vedono le luci sui tavolini che sembrano candele. Fa uno strano effetto. Vorresti chiedere una brioches e sederti a scrivere mentre fuori c’è il silenzio…

Continua a leggere

Sangue del Nord

La Ronde. I suoi muri, gli scossoni dei tratti in pavè, l’equilibrio che bisogna avere per restare su quella striscia semi invisibile tra l’erba e i sassi, per evitare le schiene della strada che fanno male, alle gambe e alla testa. Per chi in quelle città dai mattoni sfolgoranti e i cieli grigi ci è…

Continua a leggere