Le Tour de France | Marsiglia | PHs

[📷 GALLERY] Il mare è troppo lontano oggi. C’è il rettilineo appena dopo lo stadio, tutto piatto per tre chilometri e più fino alla curva dove c’è una statua che si erge sulla rotonda. Una copia del David totalmente anacronistica, come mille cose di qui. Bianco sul cielo bianco senza respiro. Ci sono chiazze d’ombra e…

Continua a leggere

Portami via

C’è un vecchio cancello in ferro battuto sostenuto da due colonne di mattoni rossi: Ristorante e albergo c’è scritto. E cinque stelline. Nel giardino con l’erba alta e secca c’è una fontana e una panchina mangiata dalla ruggine, ci crescono attorno quelle margherite selvatiche che sembrano camomilla. Chissà da quanto tempo nessuno si siede lì.…

Continua a leggere

Tra silenzio e tuono

C’è il solito bar sotto i portici che si affacciano sulla piazza con il bancone lucido e rigorosamente al buio, con le crostatine alla cioccolata e alla marmellata sottovetro, il pavimento in mattonelle di graniglia, e le piante finte sul paravento prima del bagno. Romanengo è un piccolo paese circondato dalla campagna tutta uguale, verde…

Continua a leggere

#GiornidiGiro | Chianti

I cipressi sulle colline si allungano nell’ultimo sole apparso all’improvviso dopo la pioggia. Nel cielo azzurro montano nuvole bianche come la panna montata. Che forse una mezza imprecazione ai ciclisti che hanno dovuto affrontare la cronometro sotto l’acqua, gli sfuggirà. Magari anche più di una. Il Chianti ha il fascino di tutti i luoghi in…

Continua a leggere

Il sole tramonta a ovest

La Versilia fuori stagione è magica e surreale. Gli stabilimenti bianchi, deserti come il lungomare. Le spiagge infinite sulle quali le onde spumeggiano lentamente e costantemente in larghe conchiglie  che si disegnano e poi spariscono. Il contorno per ultimo, assorbito dalla sabbia.  Il resto, forse, se lo riprende il mare. Respiri. La cronometro è un…

Continua a leggere