Gli sterrati sono deserti come deserte sono le chiese sconsacrate e le cascine agli incroci delle vie, in un attimo fuori da tutto in un modo in cui vorremmo essere. Le strade bianche sono lingue di fanghiglia che girano attorno ai borghi, niente polvere e nessuno sa dire se sia meglio o peggio, son bastarde comunque ed è la loro bellezza. Una maledizione, come troppo spesso succede nel ciclismo.

SULLA STRADE BIANCHE 2018:
♥ Fuori soglia

Annunci
Posted by:Miriam

Nata in Brianza, una calda notte di luglio del 1991. Scrivo da quando avevo quattordici anni e nel 2012 ho cominciato questo viaggio che si chiama "E mi alzo sui pedali". Ho pubblicato "Voci di Cicala" nel 2013 e "La menta e il fiume" nel 2015. Mi piace l'estate, i papaveri, il profumo delle foglie di menta e la ninnananna della risacca del lago. A volte scrivo con gli occhi chiusi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...