“Esattamente come con il ciclismo, a volte implodi e a volte esplodi: sei finito o sei l’universo intero.”

Dieci anni per un blog sono come i trenta, è tempo di guardarsi allo specchio ed essere onesti, chiedersi se davvero abbiamo fatto tutto seguendo il cuore, se abbiamo lasciato che l’istinto decidesse per noi e se abbiamo dato la giusta importanza alle cose che lo meritavano.

“E mi alzo sui pedali” è nato il 14 febbraio 2012 ed è diventato un taccuino della confusione e della meraviglia, ispirato – e devoto – alle traversate beat da una costa all’altra alla ricerca della spiritualità. Queste sono pagine e pagine che ho scritto per urlare, piangere, pregare, stare in silenzio, tenere la luce accesa e non perdere il ritmo mai, sentire i battiti. Questo è quello che ha fatto il ciclismo con me dopo che io gli ho dato tutto quello che avevo.

Posted by:Miriam

Nata in Brianza, nella calda notte del 30 luglio 1991. Scrivo da quando avevo quattordici anni e nel 2012 ho cominciato questo viaggio che si chiama "E mi alzo sui pedali". Ho pubblicato "Voci di Cicala" nel 2013, "La menta e il fiume" nel 2015 e "Come un rock" nel 2019. Mi piacciono i papaveri, il profumo delle foglie di menta e la ninnananna della risacca del lago. A volte scrivo con gli occhi chiusi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.