E’ il destino delle cose semplici. Tutti le cercano ma nessuno le vede.

“La menta e il fiume” è stato uno uno degli esperimenti di scrittura più intensi di sempre. Scrivere ha un suo potere sulle cose e l’ha avuto anche su novembre 2015, quattro settimane in cui ho iniziato e finito il romanzo, durante le quali ho sentito che il confine tra l’autunno e l’inverno ha colori, odori, anime.

In molti mi avete detto che il formato in e-book era troppo poco per questa storia, che avreste preferito tenerlo sulle mensole delle vostre librerie, che in fin dei conti la magia della carta non è pari a nessun’altra magia.
In molti mi avete detto che questa storia aveva troppe poche pagine, che un finale così non vi bastava, che volevate il seguito. O una trilogia addirittura.

E allora visto che novembre è un mese speciale, da ora è online la tanto attesa versione cartacea di “La menta e il fiume” che potete acquistare QUI. Ma non solo! Perchè adesso il destino di Gin e Leon è nelle vostre mani – ok, mi piacciono i giochini tra scrittore e lettore – e solo voi potrete decidere. Come? Super semplice.
Se entro tre mesi a partire da oggi (20 novembre 2017) verranno acquistate 300 copie cartacee di “La menta e il fiume” io scriverò il seguito. Un modo come un altro per dimostrare che è sempre il pubblico a decidere se premiare qualcosa o no, ed è ancora il pubblico la sola arma di uno scrittore, dopo le parole ovviamente.

Adesso nessuna scusa è più valida. Potere a voi (e al vostro passaparola, non sottovalutatelo)
Qui sotto c’è un contacopie che verrà aggiornato giornalmente e ogni mese vi metterò anche il resoconto ufficiale di Amazon (giochiamo ma non bariamo, eh)

 

📖 Nr. di copie vendute:

28

 

Annunci